Che cos'è Preserving the World's Rarest Books?

Preserving the World’s Rarest Books è un nuovo progetto di ricerca, finanziato dalla Andrew W. Mellon Foundation a New York, che ha come scopo di mettere la forza analitica dello Universal Short Title Catalogue (USTC) a disposizione della comunità bibliotecaria mondiale. Lo USTC è una banca dati analitica di libri a stampa da tutta Europa fino al 1650. Molti libri descritti nello USTC sono estremamente rari: circa 30% sopravvive in soltanto un esemplare localizzato. Il progetto St Andrews-Mellon ha lo scopo di aiutare biblioteche ad identificare i libri più rari nelle loro collezioni. Biblioteche partecipanti riceveranno una lista di tutti i loro volumi della prima età della stampa, in ordine di rarità. Biblioteche sono libere di fare con queste informazioni ciò che vogliono: partecipare al progetto non pone obblighi. Tuttavia, alcuni dei nostri primi partner hanno indicato che potrebbero usare le informazioni fornite da noi per stabilire l’ordine di priorità dei libri per digitalizzazione; altri che potrebbere mettere in evidenza libri unici in mostre o pubblicazioni future.

Lo USTC è lieto di accogliere domande di ogni istituzione con volumi della prima età della stampa. Cerchiamo attivamente di collaborare con un’ampia gamma di biblioteche: grandi e piccole, pubbliche e private. Saremmo anche lieti di collaborare con biblioteche ed archivi interessati ad ampliare la loro conoscenza dei loro volumi a stampa. I nostri partner iniziali includono biblioteche sia universitarie che municipali, una biblioteca di ricerca, ed una biblioteca nazionale. Si trovano in diciassette paesi su quattro continenti. Nei primi tre anni del progetto abbiamo intenzione di espandere il numero totale delle biblioteche fino a cinquanta.

Saperne di più

Come collaboriamo con le biblioteche?